Apr 282016
 

L’EIOPA ha pubblicato un documento di consultazione riguardante la metodologia di calcolo dell’Ultimate Forward Rate (UFR) e la sua implementazione ai sensi della disciplina Solvency II. La normativa stessa, infatti, prevede che l’UFR debba essere stabile nel tempo e riflettere solamente le variazioni nelle aspettative di lungo periodo su inflazione e tassi di interesse reali.
Al fine di garantire la protezione degli investitori in prodotti assicurativi, la metodologia di calcolo dell’UFR deve essere chiaramente specificata e determinata in modo trasparente, oggettivo e coerente nel tempo.
L’approccio proposto mira a bilanciare la stabilità dell’indicatore nel tempo e la necessità di riflettere le dinamiche delle aspettative di lungo periodo.

La consultazione avrà termine il 18 luglio 2016.

L’EIOPA prevede di decidere su eventuali modifiche da introdurre entro il mese di settembre 2016. Nessun cambiamento, però, verrà apportato all’attuale sistema di calcolo dei tassi UFR prima della fine del 2016.

Comunicato stampa
Documento di consultazione

FacebookTwitterLinkedInGoogle+EmailCondividi

Sorry, the comment form is closed at this time.