Gen 132017
 

L’ESMA ha pubblicato un parere riguardante la portata dei poteri di intervento ai sensi del Regolamento MiFIR.

Attualmente, i poteri – riconosciuti sia alle autorità nazionali competenti (NCA) che all’ ESMA a partire dal 3 gennaio 2018 –  trovano applicazione solo in relazione ai prodotti di investimento delle imprese “MiFID” che pongono rischi per gli investitori al dettaglio, l’integrità del mercato e la stabilità finanziaria nell’Unione europea. Risultano escluse da tale perimetro le società di gestione UCITS e i fondi di investimento alternativi AIFM.

Il parere in questione delinea le possibili conseguenze legate all’esclusione delle società di gestione di fondi dal campo di applicazione dei poteri, tra cui, il rischio di arbitraggio per il quale una tipologia di fondi esclusa ai sensi del Regolamento MiFIR possa essere distribuita direttamente dalla società di gestione.

Comunicato stampa
Parere ESMA sui poteri di intervento MiFIR

FacebookTwitterLinkedInGoogle+EmailCondividi

Sorry, the comment form is closed at this time.