Gen 172018
 

L’IVASS ha condotto un’analisi comparativa delle Relazioni di valutazione dei rischi e della solvibilità trasmesse dalle compagnie assicurative ai sensi del Regolamento ORSA. In base alla valutazione espressa dall’Autorità di vigilanza, le relazioni si sono dimostrate conformi alle previsioni del nuovo regolamento ORSA relativamente all’orizzonte temporale prospettico considerato, ai tempi di trasmissione delle relazioni all’IVASS, alla data di riferimento delle analisi e all’utilizzo dello schema della relazione per il supervisore. Le Relazioni danno conto:

  • del progredire dell’integrazione del processo ORSA nella gestione d’impresa;
  • del rafforzamento del Risk Appetite Framework (RAF) soprattutto per le grandi imprese e gruppi;
  • del ruolo dei comitati consolari, del risk management e della funzione attuariale nel processo ORSA.

Dalle Relazioni emerge che i rischi prevalenti fronteggiati dalle compagnie sono di natura finanziaria e che, nonostante il graduale miglioramento qualitativo rispetto agli esercizi precedenti, rimane l’esigenza di un significativo rafforzamento complessivo delle analisi ORSA. In particolare, le Relazioni indicano che:

  • le valutazioni dei rischi di secondo grado differiscono in base alle modalità di calcolo dei requisiti patrimoniali;
  • occorre rafforzare, sebbene risulti già qualitativamente irrobustita, la coerenza tra scenari di stress e piano strategico;
  • permangono necessità di integrazione e sviluppo nella valutazione degli scostamenti tra il profilo di rischio e le ipotesi sottese al Solvency Capital Requirement (SCR) calcolato con la formula standard;
  • occorre un miglioramento nella rappresentazione e gestione del rischio di concentrazione  del portafoglio in termini di capitale per i gruppi;
  • occorre migliorare l’individuazione delle misure di mitigazione dei rischi, le condizioni e i termini della loro attivazione e la valutazione della loro efficacia.

Lettera al mercato IVASS

Share

Sorry, the comment form is closed at this time.