Lug 132016
 

L’Autorità Bancaria Europea (EBA) ha pubblicato l’aggiornamento trimestrale del documento “Risk Dashboard” che identifica i rischi principali e le vulnerabilità del settore bancario europeo. L’analisi verte su una gamma di Indicatori di Rischio calcolati sulla base dei dati consolidati relativi al primo trimestre del 2016 e rappresentativi di un paniere di 158 banche. I risultati principali dello studio sono i seguenti:

– Nel trimestre di riferimento il CET1 ratio delle banche europee è stato pari al 13.4% (-0.2% rispetto al Q4 2015). La variazione può essere spiegata da una riduzione del livello di patrimonializzazione non bilanciato da una contrazione degli attivi ponderati per il rischio, attribuibile alla graduale transizione verso la completa applicazione del framework regolamentare previsto dalla disciplina CRR-CRD IV;

– I crediti deteriorati (o NPLs, Non Performing Loans) si attestano al 5.7% con una riduzione di 10 punti base rispetto al dato precedente. Malgrado il miglioramento, la qualità dei portafogli crediti continua a destare preoccupazione;

– La redditività delle banche europee risulta ancora sotto pressione, con un ROE medio pari al 5.8% rispettivamente -1.1% e +1.1% rispetto al primo e all’ultimo trimestre 2015);

– Contrariamente ai 3 precedenti trimestri, il rapporto loan-to-deposit è salito al 121.6% (+0.4% rispetto al dato di fine 2015.

Per la prima volta, inoltre, l’EBA ha pubblicato i risultati del Risk Assessment Questionnaire rivolto a banche e analisti di mercato che va a completare le informazioni contenute nel Risk Dashboard.

Comunicato stampa
Risk Dashboard EBA Q1 2016

FacebookTwitterLinkedInGoogle+EmailCondividi

Sorry, the comment form is closed at this time.