Set 052016
 

L’ESMA ha reso pubblico il documento “Trends, Risks and Vulnerabilities Report No. 2 2016” che riporta le dinamiche e i fattori di rischio dei mercati finanziari europei per il primo semestre del 2016.
L’analisi mostra il perdurare di alti livelli di rischio: l’ESMA ha confermato – rispetto al semestre precedente – il livello very high (il più alto possibile) per l’indicatore di rischio di mercato e il livello high per l’indicatore di rischio di liquidità. L’outlook però passa da stabile a negativo a causa delle tensioni economiche e politiche dovute all’esito del referendum in Regno Unito sulla permanenza all’interno dell’Unione Europea. I primi mesi dell’anno, come illustrato dal Report, sono stati caratterizzati da elevata volatilità sui mercati azionari e delle materie prime causata soprattutto da un rallentamento della crescita delle economie emergenti e dalle dinamiche del prezzo del petrolio. Verso la fine del semestre, poi, la situazione politica inglese ha avuto un impatto significativo sui tassi di cambio e sui mercati azionari.
L’analisi è completata dalla pubblicazione del documento trimestrale “Risk Dashboard No. 3 2016” riguardante il secondo trimestre 2016.

Comunicato stampa
Trends, Risks and Vulnerabilities Report No. 2 2016
Risk Dashboard No. 3 2016

FacebookTwitterLinkedInGoogle+EmailCondividi

Sorry, the comment form is closed at this time.