Ott 212016
 

Il Comitato di Basilea ha pubblicato la versione finale della disposizione sul trattamento regolamentare della detenzione da parte delle banche dei cosiddetti strumenti con capacità di assorbimento totale delle perdite (TLAC). La norma mira a limitare il contagio all’interno del sistema finanziario, nel caso risoluzione di banca di rilevanza sistemica globale (G-SIB) dovesse.
La norma finale riflette le modifiche apportate in seguito a consultazione pubblica e introduce i seguenti elementi chiave:

– La detenzione di strumenti TLAC, e di strumenti di pari grado rispetto a forme subordinate di TLAC, non ancora inclusi nel capitale regolamentare dovrà essere dedotta dal capitale Tier 2;

– La deduzione è soggetta alle soglie che si applicano alla detenzione di capitale regolamentare e ad una soglia addizionale del 5% in caso di capitale TLAC non regolamentare;

– Affinché si applichi la soglia addizionale del 5%, gli strumenti TLAC dovranno soddisfare alcune condizioni aggiuntive, come ad esempio, essere incluse nel trading book.

La norma entrerà in vigore contemporaneamente ai requisiti minimi di TLCA per ciascuna banca G-SIB (in molti casi, ciò avverrà il 1 gennaio 2019).

Comunicato stampa  
Disposizione sul trattamento delle detenzioni di capitale TLAC 

FacebookTwitterLinkedInGoogle+EmailCondividi

Sorry, the comment form is closed at this time.