Ott 212016
 

Il Comitato di Basilea sulla Vigilanza Bancaria ha pubblicato un nuovo report sull’adozione del quadro regolamentare di Basilea III da parte delle giurisdizioni membri aggiornata alla fine di settembre 2016. Il documento evidenzia i seguenti punti chiave:

– Tutte le 27 giurisdizioni hanno attivato la versione finale della normativa in tema di risk-based capital, LCR e riserve di conservazione del capitale;

– 26 giurisdizioni membri hanno emanato le disposizioni riguardanti le riserve di capitale anticicliche;

– 25 giurisdizioni hanno emanato in via definitiva (o preliminare) il quadro normativo per le banche di rilevanza sistemica domestica;

– 18 giurisdizioni hanno emanato in via definitiva (o preliminare) le disposizioni in tema di requisiti di margine per i derivati non compensati centralmente.

Inoltre, tutte le giurisdizioni domestiche delle banche di rilevanza sistemica globale si sono dotate della versione finale del quadro normativo apposito (Global SIBs framework). Il lavoro delle giurisdizioni membri è ora volto all’implementazione degli altri aspetti della normativa, quali le disposizioni in materia di Leverage Ratio e NSFR (Net Stable Funding Ratio). Si segnalano, però, delle criticità – segnalate da diverse giurisdizioni – nel rispettare le scadenze previste per l’implementazione di alcune normative. Tra queste si segnalano, il nuovo quadro di riferimento di Terzo Pilastro (entro la fine del 2016), approccio standard per la misurazione del rischio di credito di controparte, requisiti patrimoniali in tema di controparti centrali e investimenti partecipativi in fondi (previste per gennaio 2017).

Comunicato stampa
Report n. 11 sull’implementazione della disciplina di Basilea 3

FacebookTwitterLinkedInGoogle+EmailCondividi

Sorry, the comment form is closed at this time.