Dic 162016
 

L’Autorità bancaria europea (EBA) ha pubblicato le linee guida finali sui requisiti normativi di informativa alla luce dell’aggiornamento dei requisiti di Terzo Pilastro introdotto dal Comitato di Basilea nel gennaio 2015. L’obiettivo delle linee guida è quello di garantire l’attuazione armonizzata e tempestiva di detti requisiti a livello europeo

 Le linee guida si applicano alle istituzioni riconosciute avere rilevanza sistemica (siano esse G-SII o O-SII). Le autorità competenti, inoltre, possono richiedere l’applicazione parziale o totale delle stesse anche da parte di altre istituzioni. Alla luce di ciò, è previsto un principio di proporzionalità in virtù del quale le istituzioni più piccole o meno complesse saranno tenute ad avere un profilo di rischio inferiore e non saranno soggette a tutti gli obblighi di comunicazione previsti. Inoltre, sarà possibile adattare la granularità e la frequenza delle comunicazioni in funzione della loro rilevanza.

Tali disposizioni, pur non modificando i requisiti previsti dalla normativa CRR (Capital requirements regulation), svolgono una funzione di indirizzo e supporto alle istituzioni interessate.

 Le linee guida entreranno in vigore dal 31 dicembre 2017, ma le banche G-sIIs sono incoraggiate a rispettare almeno una parte degli orientamenti entro il 31 dicembre 2016.

Comunicato stampa
Linee guida EBA su requisiti di Terzo Pilastro

FacebookTwitterLinkedInGoogle+EmailCondividi

Sorry, the comment form is closed at this time.