Dic 222016
 

La Banca centrale europea (BCE) ha oggi pubblicato le proprie priorità per il 2017 concernenti la vigilanza degli enti creditizi significativi nell’area dell’euro. L’attenzione è rivolta principalmente ai rischi fondamentali fronteggiati al momento dalle banche, tra cui la necessità di adattarsi a condizioni finanziarie quali la debole crescita economica nell’area dell’euro e le incertezze geopolitiche gestendo nel contempo le attività finanziarie preesistenti. La Vigilanza bancaria della BCE si concentrerà quindi su:

– rischi legati ai modelli imprenditoriali e alla redditività;

– rischio di credito (con particolare riguardo ai crediti deteriorati);

– gestione dei rischi.

Queste aree rientravano già tra le priorità del 2016, ma per ciascuna di esse saranno ora approfonditi nuovi ambiti.

La BCE concluderà anche diverse analisi tematiche già avviate, che riguardano, fra l’altro: i) il potenziale impatto dello standard internazionale di rendicontazione finanziaria IFRS 9 sulle banche e ii) l’adeguatezza dei modelli interni di primo pilastro.

Comunicato stampa

FacebookTwitterLinkedInGoogle+EmailCondividi

Sorry, the comment form is closed at this time.