Mar 232017
 

L’ESMA ha pubblicato il documento “Trends, Risks and Vulnerabilities Report No. 1 2017” che riporta le dinamiche e i fattori di rischio dei mercati finanziari europei per il secondo semestre del 2016. Tra gli aspetti più rilevanti si segnalano:

  • l’incertezza del quadro politico europeo – come potenziale ripercussione delle prossime elezioni in alcuni Stati membri UE – rappresenta il principale fattore di rischio per il 2017;
  • il livello di rischio nei mercati europei rimane elevato, in conseguenza soprattutto del livello di rischio molto alto nei mercati mobiliari. Tuttavia i mercati finanziari sono rimasti relativamente calmi, registrando – nella seconda metà del 2016 – una diminuzione della volatilità;
  • verso la fine dell’anno si è assistito ad una ripresa dei titoli bancari, contrariamente alle preoccupazioni esistenti circa la salute delle banche europee;
  • i rendimenti dei fondi di investimento sono appari in ripresa, mentre la liquidità è rimasta a livelli preoccupanti, soprattutto per quanto riguarda i fondi obbligazionari.

Il Rapporto ESMA mostra inoltre che nell’ambito di un contesto di politica monetaria favorevole, la liquidità del mercato sembra essere migliorata nel comparto obbligazionario sovrano europeo. L’aumento della liquidità del debito sovrano è, però, in contrasto con il settore delle obbligazioni societarie, caratterizzato da ridotta liquidità nelle fasi di mercato più critiche.

A causa dell’incertezza sugli sviluppi politici in Europa, l’ESMA ha mantenuto il proprio market risk indicator a livello very high (il più alto possibile) e l’indicatore dei rischi di liquidità e contagio a livello high. L’analisi è completata dalla pubblicazione del report “Risk Dashboard No. 1 2017” contenente i dati relativi al quarto trimestre 2016.

Comunicato stampa 1
Comunicato stampa 2
TRV Report 1 2017
Risk Dashboard 1 2017

FacebookTwitterLinkedInGoogle+EmailCondividi

Sorry, the comment form is closed at this time.