Apr 132017
 

L’Autorità Bancaria Europea (EBA) ha pubblicato la versione finale di tre serie di Linee Guida sul bail-in ai sensi della Direttiva BRRD. Queste Linee Guida integrano la regolamentazione e l’orientamento esistenti al fine di facilitare l’utilizzo del bail-in come strumento per assorbire le perdite e ricapitalizzare le banche in risoluzione. In particolare:

  • Il primo set di Linee Guida ha ad oggetto i tassi di conversione nel bail-in, evidenziando i principi che le autorità di risoluzione devono applicare. Inoltre, le Linee Guida chiariscono i casi in cui fissare tassi di conversione differenziati per diverse classi di creditori;
  • Il secondo set di Linee Guida affronta il tema del trattamento degli azionisti. L’obiettivo è chiarire le circostanze in cui è opportuno annullare, trasferire o diluire significativamente le azioni o altri strumenti di proprietà. In particolare, laddove le autorità di risoluzione abbiano a disposizione più di una scelta (cancellazione, diluizione o trasferimento), quest’ultima deve essere guidata dalla necessità di raggiungere gli obiettivi di risoluzione;
  • Il terzo set di Linee Guida chiarisce il trattamento di alcune tipologie di strumenti di capitale rientranti nelle categorie AT1 (Additional Tier 1) e Tier 2.

Le line guida entreranno in vigore 6 mesi dopo la pubblicazione in tutte le lingue ufficiali dell’UE.

Comunicato stampa
Primo set di linee guida EBA (tassi di conversione)
Secondo set di linee guida EBA (trattamento degli azionisti)
Terzo set di linee guida EBA (trattamento di alcuni tipi di strumenti AT1 e T2)

FacebookTwitterLinkedInGoogle+EmailCondividi

Sorry, the comment form is closed at this time.