Mar 162017
 

Con la Comunicazione pubblicata in data 7 marzo 2017, Banca d’Italia ha fornito dei chiarimenti sulle modalità di segnalazione delle operazioni TLTRO (Targeted Longer-Term Refinancing Operations) con la BCE. In particolare, si precisa che nell’ottica di segnalazione di vigilanza (matrice dei conti):

  • le operazioni TLTRO-I (prima serie) sono segnalate come “a tasso fisso”, considerato che il tasso è fissato all’inizio per tutta la durata dell’operazione;
  • le operazioni TLTRO-II (seconda serie) sono, convenzionalmente, segnalate come “a tasso indicizzato” nella fascia di vita residua per data di riprezzamento “da oltre 3 anni a 4 anni”, considerata la possibilità di riduzione del tasso in maniera correlata al tasso d’interesse sulle deposit facility.

Inoltre, criteri analoghi si applicano ai fini dell’informativa sul rischio di tasso d’interesse prevista nella nota integrativa del bilancio bancario.

Comunicazione Banca d’Italia del 7 marzo 2017

FacebookTwitterLinkedInGoogle+EmailCondividi

Sorry, the comment form is closed at this time.