Mag 262017
 

L’ESMA ha pubblicato un documento di consultazione avente ad oggetto la disciplina dei fondi di investimento monetari. Le proposte principali riguardano la liquidità delle attività e del profilo creditizio, la creazione di un modello di segnalazione e la definizione di scenari di stress test.

La consultazione avrà termine il 7 agosto 2017.

Comunicato stampa
Documento di consultazione

Mag 262017
 

L’EIOPA ha pubblicato il Report finale sull’esito della consultazione No. 16/003 avente ad oggetto la definizione di una metodologia di calcolo dell’Ultimate Forward Rate (UFR). Il documento è accompagnato da un esempio di implementazione.

Report EIOPA su consultazione No. 16/003
Esempio di calcolo tasso UFR

Mag 262017
 

L’ESMA ha rilasciato un Parere per chiarire il concetto di strumento finanziario “negoziato presso un sistema di negoziazione” (“traded on a trade venue” o TOTV), rilevante per una serie di disposizioni rientranti nel perimetro della direttiva MiFID II e del Regolamento MiFIR.

Il Parere specifica quali transazioni in derivati ​​concluse al di fuori delle sedi di negoziazione (OTC) siano soggette ai requisiti in materia di informativa e di trasparenza che si applicano per gli strumenti TOTV. In particolare – come illustrato nel Parere ESMA – tali obblighi si applicano alle negoziazioni OTC solo nei casi in cui gli strumenti derivati abbiano gli stessi dati di riferimento di strumenti ammessi alla negoziazione TOTV.

Comunicato stampa
Parere ESMA

Mag 262017
 

L’Autoritá Bancaria Europea (EBA) ha pubblicato il nuovo elenco degli strumenti di capitale classificati come CET1 (Common Equity Tier 1) dalle Autorità di vigilanza europee. L’aggiornamento di tale elenco rientra nei compiti assegnati all’Autorità di Vigilanza ai sensi del Regolamento CRR (Capital Requirements Regulation). In particolare, l’EBA è tenuta a monitorare la qualità dei nuovi strumenti emessi dalle istituzioni europee e a valutare la loro conformità ai criteri di idoneità previsti dalla disciplina CRR.

Comunicato stampa
Elenco strumenti CET1 EBA – maggio 2017

Mag 262017
 

L’EIOPA ha lanciato un esercizio di stress test per gli enti pensionistici aziendali o professionali (Institutions for Occupational Retirement Provision o IORP) europei. Lo stress test mira a fornire una panoramica dei rischi e delle vulnerabilità del settore dei fondi pensione europei. Questo è il secondo esercizio condotto da EIOPA in questo settore.

L’esercizio è stato progettato per valutare la resilienza del settore pensionistico europeo a uno scenario di mercato avverso. In particolare, lo scenario di stress – denominato scenario “double-hit” – è stato sviluppato in cooperazione con il Comitato europeo per il rischio sistemico e combina una riduzione del tasso di interesse risk-free con una diminuzione del valore delle attività detenute dai fondi pensione.

Le istituzioni partecipanti avranno tempo fino al 13 luglio 2017 per completare l’esercizio di stress test. I risultati saranno pubblicati in forma aggregata entro la fine del 2017.

Comunicato stampa

Mag 192017
 

La BCE ha pubblicato le proprie Linee Guida in materia di transazioni con effetto leva (leverage transactions). Le disposizioni – formulate a conclusione di un processo di consultazione pubblica – mirano a facilitare l’individuazione delle transazioni a leva e a favorire una gestione più rigorosa dei rischi derivanti da tali esposizioni

L’implementazione delle linee guida seguirà il principio di proporzionalità in modo da adattare il livello di intrusione in base al profilo di rischio delle transazioni a leva delle singole banche. In questo senso, la BCE monitorerà le attività di finanziamento a leva e potrà chiedere alle banche selezionate di riferire regolarmente le loro esposizioni a transazioni con effetto leva, nonché l’evoluzione e la rischiosità di tali esposizioni.

Comunicato stampa
Linee Guida BCE su operazioni a leva

Mag 192017
 

L’EIOPA ha pubblicato il nuovo aggiornamento del Risk Dashboard basato sui dati del quarto trimestre del 2016. Il documento – a cadenza trimestrale –  riassume i principali rischi e le vulnerabilità nel settore assicurativo dell’Unione Europea utilizzando un insieme di indicatori suddivisi per classi di rischio.

I risultati mostrano che l’esposizione al rischio del settore assicurativo nell’Unione europea è rimasta stabile e sono stati individuati alcuni sviluppi positivi del mercato. In particolare, la volatilità è diminuita e i tassi di inflazione hanno cominciato lentamente a convergere nei livelli target desiderati.

Nonostante questi segnali positivi, tuttavia, il perdurare dell’attuale regime di bassi tassi di interesse e l’osservazione che i fondamentali del mercato potrebbero non riflettere correttamente il rischio di credito sottostante, rappresentano preoccupazioni importanti per l’industria assicurativa europea. Ciò si riflette anche nella percezione leggermente deteriorata del mercato e nella recente performance negativa dei prezzi delle azioni di assicurazione.

Comunicato stampa
Risk Dashboard EBA 4Q 2016

Mag 192017
 

Il Securities Markets Stakeholder Group (SMSG) dell’ESMA ha pubblicato la propria risposta alla consultazione della Commissione europea sul funzionamento delle Autorità di Vigilanza Europee (ESA). La consultazione, lanciata il 21 marzo 2017, esamina il ruolo e il funzionamento delle ESA e analizza potenziali modifiche ai quadri giuridici di riferimento per garantire che le Autorità possano rispettare al meglio i loro mandati. In particolare, la consultazione considera miglioramenti riguardanti l’attuale struttura di governance, i compiti e i poteri delle ESA.

Lo Stakeholder Group ritiene che, sebbene, le ESA abbiano svolto un buon lavoro, in molti aspetti vi siano ampi margini di miglioramento. Gli sforzi da compiere – segnala l’SMSG – riguardano soprattutto l’aumento della convergenza tra le autorità nazionali e il rafforzamento della tutela dei consumatori e degli investitori nell’UE.

L’SMSG riconosce l’importanza di modelli efficaci di governance e di finanziamento per le ESA e che potrebbero essere necessarie alcune modifiche per garantire il raggiungimento del loro mandato. Inoltre, l’SMSG riconosce l’importante ruolo svolto dai gruppi di stakeholders, sia nell’assicurare una regolamentazione efficace sia nel mantenere la legittimità e la fiducia del pubblico nel Sistema europeo di vigilanza finanziaria (ESFS).

Risposta dell’SMSG alla consultazione della Commissione Europea sull’attività delle ESA

Mag 192017
 

L’EBA ha pubblicato la versione finale delle Linee Guida sulle pratiche di gestione del rischio di credito e contabilizzazione delle perdite attese da parte delle istituzioni finanziarie. Le Linee Guida mirano a garantire solide pratiche di gestione del rischio di credito associate all’attuazione e all’applicazione continua della contabilizzazione delle perdite attese su crediti. Le Linee Guida fanno parte del lavoro dell’EBA in materia di attuazione del principio contabile IFRS 9 e della sua interazione con i requisiti prudenziali.

Le disposizioni dell’EBA si basano sulle linee guida globali sul rischio di credito e sulla contabilità delle perdite attese su crediti pubblicate dal Comitato di Basilea nel dicembre 2015.

Comunicato stampa
Linee guida EBA

Mag 122017
 

La Banca d’Italia con comunicato ufficiale ha reso noto il perfezionamento della cessione a Unione di Banche Italiane S.p.A. (UBI Banca) di Nuova Banca delle Marche S.p.A., Nuova Banca dell’Etruria e del Lazio S.p.A. e Nuova Cassa di Risparmio di Chieti S.p.A.. Conseguentemente, con provvedimenti della Banca d’Italia è stata dichiarata la cessazione della qualifica di “ente ponte” dei suddetti intermediari che proseguiranno la loro attività nell’ambito del Gruppo UBI.

L’impegno dell’Unità di Risoluzione della Banca d’Italia prosegue ora sull’operazione di cessione di Nuova Cassa di Risparmio di Ferrara alla Banca Popolare dell’Emilia Romagna, che si concluderà nelle prossime settimane.

Comunicato Banca d’Italia